2015-10-15 11:00:49

Controllare se un dominio è in blacklist

Vota questo articolo
100 71 11 0
(11 Voti)

Le black list o block list sono liste di indirizzi IP, mantenute aggiornate e rese disponibili da una serie di server consultabili da chiunque, in cui vengono elencati gli indirizzi IP fonte di spam.

Le blacklist sono un sistema efficace per combattere lo spam e sono utilizzate da molti software antispam.

I principali disservizi che causa la presenza del nostro dominio in una blacklist sono:

  1. Esser identificati da Google come "siti compromessi" con la conseguente segnalazione nei risultati del motore di ricerca
  2. Le email inviate dal sito verranno rifiutate dai principali servizio di posta (gmail, hotmail, ecc..) e dai servizi che hanno sistemi antispam correttamente configurati.

Normalmente un mail server, prima di ricevere e inoltrare un’email, verifica su una o più black list, che il mittente non sia classificato come potenziale spammer e in caso positivo l'emal viene bloccata.

Perchè il dominio è in blacklist

I motivi per cui si finisce in blacklist possono essere diversi… virus, attacco di hacker,ecc... La maggior parte delle volte la causa scatenante è dovuta all'uso di CMS (Wordpress, Joomla!, Prestashop) non aggiornato all'ultima versione disponibile. Per questo motivo offriamo a tutti i clienti ai quali realizziamo il sito web dei piani di aggiornamenti annuali per tenere il CMS e i relativi moduli, componenti e plugin sempre aggiornati

Per quanto riguarda i siti che risiedono su hosting condivisi, può succedere che la causa sia dovuta ad un altro sito che condivide lo stesso vostro indirizzo IP.

Diverse tipologie di blacklist

Concettualmente possiamo indentificare diverse tipologie di blacklist su internet:

  1. Blacklist personali
  2. Blacklist dei provider
  3. Balcklist Globali 

Backlist personali

I singoli utenti possono utilizzare filtri, i programmi antispam e funzionalità integrate nei programmi di posta per aggiungere dei mittenti alle loro blacklist.

Quando vengono utilizzati questi strumenti, ogni volta che un mittente segnato nella blacklist invia una e-mail a quella persona, il messaggio viene automaticamente bloccato e cancellato. In questo caso, c’è ben poco da fare.

Blacklist dei provider

Queste blacklist hanno origine a livello di provider. Ad esempio, se un ISP come AOL o Gmail ti segna come uno spammer, tutti i messaggi inviati a mail gestite da questi provider, verranno bloccati o recapitati con l’avviso di un probabile spam, e nel 99% dei casi, cestinate dall’utente.

Quello che si può fare in questi casi, dopo aver risolto il problema che ha causato l'inserimento in blacklist è di trovare il modo di contattare i provider per far rimuovere l'indirizzo IP dalla lista dei loro sistemi anti-spam.

Servizi di blacklist globali

Gli utenti, o i server di posta, possono segnalare spam a servizi come questi, i quali poi pubblicano gli elenchi degli host compromessi. E ‘importante notare che gli ISP hanno accesso a queste enormi liste e che potranno incorporare nelle proprie soluzioni di blocco anti-spam, le mail segnalate.

Il processo di rimozione da una blacklist varia a seconda della blacklist in cui ci si trova. Se non riuscire a trovare come fare contattare il vostro gestore del dominio per chidere informazioni in merito.

Come verificare se il dominio è in blackilist

Il sito mxtoolbox.com offre numerosi strumenti per controllare lo stato di salute del nostro dominio.

 Con lo strumento "Super Tool" è possibile verificare lo stato di salute di un dominio all'interno dei servizi globali di backlist.

Prova Super Tool

Una volta individuato in quali blacklist è presente il vostro IP, dovrete esser sicuri che il vostro dominio/IP non stia inviando più email di spam e capire come rimuoverlo dalle liste di blacklist.

Come rimuovere un dominio dalla blacklist

Ogni blacklist utilizza diversi modi per rimuovere un dominio dalla blacklist. Se non riuscite a trovare informazioni nel sito della blacklist vi conviene contattare il vostro servizio di hosting per sapere come fare.

L'aspetto da non sottovalutare è che la rimozione può avvenire solamente una volta dopo aver ripulito il vostro sito da tutto il codice malevolo.

Ripulire il sito da virus

Questa fase di pulizia può risultare impossibile per utenti non specializzati e complicata anche per tecnici meno esperti.

Il primo passo è sicuramente quello di analizzare il sito attraverso strumenti come Sucuri Site Check

Prova Sucuri Site Check

La fase successiva è quella di analizzare ogni singolo file del CMS per verificare la presenza di codice malevolo.

Ti serve assistenza per ripulire il tuo sito?

Contattaci subito

ti forniremo il supporto necessario.

2017-12-23 16:42:59 Ultima modifica il Sabato, 23 Dicembre 2017 17:42